FORGOT YOUR DETAILS?

Fobie

La Fobia può essere definita come una paura irrazionale e invincibile per determinati oggetti o specifiche situazioni che porta al loro evitamento e che interferisce con le normali attività dell’individuo; tale condotta è sproporzionata rispetto al pericolo rappresentato dall’oggetto o dalla situazione specifici, e il soggetto stesso ne riconosce l’irragionevolezza.

Tali sono, per esempio, la paura per spazi aperti (agorafobia), per quelli chiusi (claustrofobia), la paura delle malattie (ipocondria), la paura di aver dimenticato una porta aperta, la paura di toccare un determinato oggetto con la conseguenza di lavarsi le mani in continuazione per paura di qualche contagio, ecc.

La fobia si distingue dalla paura perché, a differenza di quest’ultima, non scompare di fronte alla verifica della realtà. Caso particolare è rivestito dalle fobie sociali, in cui la paura irrazionale e persistente è collegata alla presenza di altre persone: vi è la paura eccessiva di trovarsi esposti al giudizio altrui e di agire in modo inadeguato, di vivere quindi una situazione imbarazzante e umiliante.

La fobia si può trasformare e/o coesistere con altri fenomeni psichici e comportamentali come gli attacchi di panico e i comportamentossessivo-compulsivi.

TOP